App, smartphone, tablet Android

 


247android app of the day: Foodspotting

Posted 18 settembre 2011 by gbon in App of the day

Una app per condividere i piatti che ci sono piaciuti (con tanto di fotografia) e soprattutto i luoghi in cui mangiarli


Mangiare è un piacere; ma è anche un piacere condividere piatti e mangiate con gli amici (solo virtualmente, però). L’app Foodspotting per Android risponde esattamente a questa esigenza: condividere il piacere (proprio) dei piatti appena degustati con amici e conoscenti.
Foodspotting è l’equivalente per Android dell’app disponibile al sito foodspotting.com. Il funzionamento è semplicissimo. Per condividere un piatto, mentre si è a tavola si può scattarne la foto, indicare il locale e il nome della pietanza e condividerla immediatamente su Facebook, Twitter, Foursquare o Flickr.

Da utenti del programma, è invece possibile indicare la propria posizione e avere un elenco di tutti i locali in zona per i quali vi è una informazione di Foodspotting.

L’app per Android è completa (consente ad esempio, di indicare se una informazione è sbagliata, o se il locale a cui fa riferimento è chiuso) e bene  integrata con Facebook; è disponibile (almeno nella versione provata) solo in inglese.

Per installare Foodspotting sul vostro smartphone Android è sufficiente andare sul Market e cercare il nome del programma.

 

247android app of the day è una rubrica in cui viene presentata una app per Android, scelta e provata dallo staff di 247android.com. Se sei uno sviluppatore e desideri che la tua app sia descritta in 247android app of the day, ti invitiamo a contattare la redazione usando questo modulo.

247android app of the day is a daily article in which an app for Android is presented. Apps are freely chosen and tested by the staff of 247android.com . Developers interested in having the app included as 247android app of the day should contact the editors, using this form.

 

 


About the Author

gbon

Gbon è appassionato di tecnologia, ormai da parecchio tempo. Il suo primo PC è stato un Vic 20, e poi, a seguire, tanti altri. Il primo device mobile invece è stato un Palm m505, l'ultimo un tablet Android. Ha conoscenze di programmazione in linguaggi ormai morti (chi si ricorda di GW Basic o Turbo Pascal?); attualmente programma per iPhone e Android.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi