App, smartphone, tablet Android

 


E venne l’era del Google Casco

Posted 2 marzo 2011 by admin in Google

Ironica descrizione delle funzioni di un casco – basato su Android – che risolve i problemi di privacy di Gmail, Google Buzz, Picasa…

Da quando Google è diventato sinonimo di monopolio del Web, i problemi di privacy legati ai servizi forniti gratuitamente si sono fatti concreti, per quanta fiducia si voglia riporre in un’azienda che fa dell’onestà e della coerenza uno dei principi cardini.

Una questione per niente trascurabile, dunque, che spesso finisce vittima dell’ironia, del sarcasmo, talvolta persino della satira. Quest’ultimo è forse il caso del Google Casco, una trovata destinata a mandare per sempre in cantina l’annosa questione: perché Google è legittimata a sapere dove siamo con Buzz, cosa diciamo ad amici e colleghi con Gmail, quali sono i volti nostri e delle persone a noi vicine con Picasa Web?

La soluzione consiste in un scanner del lobo frontale integrato nell’elmetto, capace di leggere il pensiero e di fornire gli esiti delle ricerche (che altro non sono se non “domande” che si pone l’intelletto) in tempi inusitatamente veloci.

A seguire la curiosa locandina, nelle dimensioni originali ed in inglese, che descrive le funzioni del Google Casco.
Il Google Casco descritto in una locandina (click per allargare)

via


About the Author

admin


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi