App, smartphone, tablet Android

 


PenReader anche su Android

Posted 13 gennaio 2011 by gbon in Applicazioni

Il programma che legge la scrittura in modo accurato e veloce

PenReader è un programma della società russa Paagon che ha probabilmente almeno una decina d’anni. Era stato sviluppato per i primi dispositivi Palm OS, con l’obiettivodi leggere la scrittura a mano libera. In precedenza, sempre su dispositivi Palm OS, era disponibile Graffiti, un sistema di scrittura con lo stilo che imponeva di imparare a stilizzare le lettere.
Dai tempi di Palm OS i dispositivi mobili si sono parecchio evoluti: i palmari sono pressochè scomparsi, diventando telefonini e smartphone di varia complessità e potenza elaborativa. Permane però l’esigenza di scrivere velocemente, senza errori, su dispositivi privi di tastiera o comunque con una tastierina piccola piccola, come la maggior parte degli smartphone Android.

PenReader per Android consente l’immissione dei dati possibilità della scrittura a mano, rendendo il lavoro più confortevole e più efficace. PenReader non richiede alcuna regolazione per una grafia particolare – è materiale pronto per essere utilizzato subito dopo l’installazione su Android, ed è completamente integrato con il sistema operativo. Sono supportate una trentina di lingue (inglese, tedesco, italiano, ma anche turco, slovacco e lituano, giusto per fare un esempio), e sono presenti ben quattro diverse modalità di iput.

Per utilizzare PenReader dopo avere installato l’applicazione, occorre selezionare nelle impostazioni del dispositivo la voce “lingua e la tastiera” e attivare il programma. Per impostare PenReader come metodo di input attivo, aprire qualsiasi applicazione che supporta l’inserimento di testo, premere e tenere premuto il box per selezionare la voce di menu “Modifica testo” premere il tasto “Metodo di input” ed effettuare la selezione.

Il programma è scaricabile da android.pdassi.it (anche da un browser su smartphone) e costa 10,95 Euro. Non poco, ma la versione dimostrativa consente di apprezzarne l’effettiva utilità o meno.


About the Author

gbon

Gbon è appassionato di tecnologia, ormai da parecchio tempo. Il suo primo PC è stato un Vic 20, e poi, a seguire, tanti altri. Il primo device mobile invece è stato un Palm m505, l'ultimo un tablet Android. Ha conoscenze di programmazione in linguaggi ormai morti (chi si ricorda di GW Basic o Turbo Pascal?); attualmente programma per iPhone e Android.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi